charlton heston

05.aprile.2008. Muore Charlton Heston all’età di 84 anni nella sua casa di Beverly Hills a 6 anni dal suo annuncio televisivo, nel corso del quale dichiarava di essere affetto dal morbo di Alzheimer. Considerato uno dei duri dello star sistem americano, la sua carriera è stata leggendaria. Passato alla storia di Holliwood e del cinema in genere grazie ai film I dieci comandamenti (1956) di Cecil De Mille, L’infernale Quinlan di Orson Welles, Il pianeta delle scimmie di Franklin J. Shaffner, Ben Hur di William Wyler con cui vinse nel 1959 l’Oscar come miglior attore protagonista, è stato inoltre interprete in più di cento film.
A lungo impegnato politicamente nelle file del partito repubblicano, ha ricoperto incarichi istituzionali: presidente del Sindacato degli attori, poi dell’American Film Institute. Negli anni sessanta ha lottato, per un periodo, a favore del movimento dei diritti civili al fianco di Martin Luther King. Attore immortale ma figura politica contraddittoria: dalla battaglia per i diritti civili dei neri d’America, alla svolta conservatrice, fino alla carica, dal 1998, di presidente della National Rifle Association, la lobby americana delle armi che sostiene il diritto dei cittadini a difendersi con armi da fuoco. A causa di questo suo incarico sarà interprete involontario in un ultimo film che passerà alla storia. E’ infatti indimenticabile, in Bowling for Coloumbine, il duro faccia a faccia con il regista Michael Moore, che lo accusa di essere a capo di un’associazione che fa una promozione scorretta e impropria sull’uso delle armi da fuoco.
Per il suo glorioso passato di attore, nonostante i controversi anni di ruoli politico/istituzionali, il 5 aprile 2008, con la morte di Charlton Heston, si è definitivamente chiusa una pagina di storia del cinema mondiale.

Giuseppe De Angelis
_______________________________________________________________________________________

Charlton Heston mentre presenzia un convegno
della National Rifle Association

heston-rifle-association.jpg

l’immagine è presa da viewimages.com